Fumetti

Pseudostudio, quando l'unione fa la forza

Inaugurazione prevista per il 9 maggio dalle 18.00 alle 22.00

22/04/2013
Pseudostudio, quando l'unione fa la forza

Sergio Bonelli Editore, con Dampyr, Nathan Never e Dylan Dog; Disney, con Topolino, Cars, Minnie&Daisy, o ancora Rainbow, con Winx e Huntik; Geronimo Stilton, Toy Story, libri per ragazzi che spaziano dal gotico al fantasy, Cip&Ciop, Taz il diavolo della Tasmania, Don Camillo e Enzo Jannacci fino alle pose audaci di Elves Dreams: tanto talento, tanta versalità e storia del fumetto e dell'illustrazione in un solo spazio, che per quanto bello non potrà mai contenere le migliaia di pagine e di contenuti prodotti giornalmente da questo gruppo di artisti.

C'è bisogno di farli uscire, i sogni, che siano destinati ai più giovani, agli amanti dell'avventura o della storia della letteratura e della musica italiana. Stiamo parlando di Pseudostudio, lo studio situato in Porta Romana a Milano dove lavorano (in rigoroso ordine casuale) Fabiano Ambu, Sergio Gerasi, Luca Usai, Gianfranco Florio, Davide Barzi, Stefania Fiorillo, Alessandro Mazzetti, Maurizio Forte, Massimiliano Zazzi ed Eliana Scozzaro. L'unione fa la forza, si dice comunemente. Mai come in questo caso, aggiungiamo noi, dato che l'incrocio di tante competenze diverse può tradursi in progetti futuri veramente interessanti.

Pseudostudio, dicevamo, o meglio PƧeudostudio: nome particolare, da cui qualcuno (ironicamente) si dissocia. Perché vi chiamate così? "Abbiamo buttato lì un bel po' di nomi, abbiamo votato ed è passato questo - dice Sergio Gerasi - Sdrammatizza il pensiero comune che il Fumetto non sia vera arte e inquadra bene il nostro gruppo, che si ritrova in un spazio solo ma che nella maggior parte del tempo è composto da persone che lavorano singolarmente, su progetti individuali".

Non è tutto qui, certamente: lo Studio sta muovendo i primi passi per proporsi come un corpo unico, il cui valore è maggiore della sommatoria delle parti, dato che si uniscono competenze che spaziano dal fumetto realistico all'umoristico, dal grottesco alla scrittura. Il primo sarà senza dubbio quello dell'inaugurazione, prevista per il 9 maggio dalle 18.00 alle 22.00 (l'indirizzo è via Piacenza 7, Milano). Saranno presenti alcuni autori Bonelli (ad esempio Max Bertolini e Luca Enoch), verranno esposte un po' di tavole ma si farà anche festa con cibarie e musica dal vivo.

Quindi i progetti in essere e quelli più a lungo termine: i corsi, ad esempio, molto appetiti proprio a causa delle tante competenze in gioco di cui parlavamo prima. Grande è la collaborazione con WoW Spazio Fumetto di Milano, in tal senso. L'idea di partecipare al Fuori Salone 2014, con un progetto legato al Design, è invece un obiettivo su cui si sta lavorando, per il futuro più lontano.
 

Sergio Gerasi alla scrivania, al lavoro sulla prossima storia di Dylan Dog
 

Sergio Gerasi (nato a Milano nel 1978) è certamente una matita molto conosciuta, nell'ambiente. Il suo curriculum parla chiaro: tra le altre cose, Jonathan Steele, John Doe, Lazarus Ledd, prima di approdare a Dylan Dog. E' proprio al lavoro sulle tavole dell'Old Boy quando ci accoglie alla sua scrivania: ci piacerebbe anche starlo a sentire mentre suona la batteria (è tra i fondatori della rock band 200Bullets), ma non ha dietro gli attrezzi del mestiere! :-D

Un disegno per Servizio Pubblico, per un servizio relativo al Calcioscommesse

"Questa di Dylan Dog è una storia di Alessandro Bilotta, uscirà il prossimo inverno", ci spiega. Scopriamo che da oltre un anno Sergio collabora con Servizio Pubblico, la trasmissione di Michele Santoro. "Abbastanza pesante, ti danno una giornata e mezza per fare anche 25 pannelli a colori. Il mio lavoro serve soprattutto nei casi di ricostruzioni giornalistiche o inchieste storiche come la strage di Capaci. Non potendo mandarmi gli atti, i giornalisti mi scrivono una specie di copione". Uno dei prossimi lavori di Sergio sarà dedicato a Enzo Jannacci, recentemente scomparso. Come già in occasione del volume per Gaber, co-autore del progetto è Davide Barzi

Fabiano Ambu al tavolo, al lavoro su una storia di Dampyr
 

Fabiano Ambu (Nato a Cagliari il 29/01/1972) è alle prese con Dampyr. Quello che sta disegnando, per i testi di Samuel Marolla, sarà pronto a luglio e uscirà a fine anno. La sua ultima apparizione pubblica è stata a Torino Comics: "E' stata una bella fiera, mi piace il contatto con il pubblico. E' venuto un ragazzo che mi segue dai tempi di Nemrod. Poi eravamo ospitati in un albergo a 5 stelle, assieme ai calciatori della Roma". Prossima fiera? "Albissola Comics, dove io e Alessandro Bocci saremo presenti con Artist Alley 2 e poi Lucca. Quest'anno vogliamo stare dentro le mura". Altri progetti in corso? "Naturalmente i corsi di Fumetto. A Bergamo con ComixRevolution siamo partiti da 6 studenti che adesso sono diventati 12. Al WoW, dopo una lezione gratuita, è partito un corso con 15 studenti che trovavano di tutto, dall'underground al disegno iperrealistico. Hanno tutti riconfermato per il secondo anno".

Luca Usai e la tavoletta alle prese con Topolino
 

Entriamo in casa Disney con Luca Usai (nato a Guspini (CA) nel 1977), che su Topolino n. 2995 ci ha regalato una storia beve ma intensa di 10 tavole scritta da Marco Bosco e che fa parte della serie "Andiamo al Cinema" dove si ripercorrono in maniera scherzosa i generi cinematografici con un Topolino eccezionalmente demenziale. Tanta Disney, dicevamo, ma non solo per questo artista che alterna, per disegnare, la carta al digitale. "I progetti in corso sono tanti. E' uscito a marzo il secondo libro della collana Supertopi che vede come protagonista Geronimo Stilton per la casa editrice Piemme. Il terzo è pronto, sto disegnando il quarto. I colori sono del bravissimo Daniele Verzini. Normalman è arrivato al numero 2, al momento Lillo è alle prese con i suoi progetti cinematografici. Per G Baby dei Periodici San Paolo disegno Bruno il maialino e in più una chicca, ossia le vignette del bimestrale dell'Università di Matematica del Politecnico di Milano che si intitola X la tangente.

Gianfranco Florio alla scrivania. Sotto altre due foto che lo riguardano
 

Scuola Disney anche per Gianfranco Florio (nato a Bari), che si occupa di Cars Magazine, un prodotto che esce in tutto il mondo. Dopo il corso in Disney con Stefano Turconi (quando la sede era ancora in via Sandri) Gianfranco ha iniziato e continuato a lavorare sui magazine legati ai film Pixar. Oltre a Cars, infatti, ecco Toy Story Magazine e prossimamente quello legato allo spin-off di Cars, ossia Planes. Anche lui è sempre a contatto con il pubblico: "Per la Disney facciamo molti laboratori presso scuole elementari in cui spieghiamo i vari passaggi della nascita del magazine di Topolino; nei centri commerciali o nelle scuole organizziamo degli incontri per i più piccoli in cui insegniamo loro i trucchetti per disegnare i personaggi Disney". Curiosità? "Collaboro con studi pubblicitari e per la Bayer ho studiato delle mascotte umoristiche che illustrano gli opuscoli farmaceutici".

Un'illustrazione di Gianfranco per la Bayer
 

Gianfranco Florio conduce un laboratorio Disney per un pubblico di giovanissimi
 

Maurizio Forte al tavolo da disegno
 

Il nome di Maurizio Forte risale agli anni '90, quando collabora con Leone Cimpellin prima e con il Comics Studio di Ambrosini e Riboldi poi. "Facevo tiramolla per la Vallardi, a metà anni '90 ho lavorato un pò per il Corriere dei Piccoli e con Warner Bros. per Taz, il Diavolo della Tasmania e i Tiny Toons. Su testi del grande Carlo Chendi ho disegnato Cip & Ciop e altre illustrazioni quando il direttore di Topolino era Gaudenzio Capelli. Quindi ho un po' abbandonato il fumetto dato che ho collaborato con uno studio di grafica: facevo illustrazioni, manifesti, poster. Tengo dei corsi per ragazzi presso WoW Spazio Fumetto dato che ho sempre insegnato Visual presso l'International Colege. Adesso sto cercando di rientrare nel mondo del Fumetto e contemporaneamente ho iniziato a disegnare illustrazioni e quadri che vendo su eBay".

Alessandro Mazzetti e i suoi splendidi lavori
 

Alessandro "Ganassa" Mazzetti ha una laurea in teoria della comunicazione con specializzazione in cinema e video ed è considerato uno dei principali disegnatori erotici italiani emersi negli ultimi anni. Dopo una lunga collaborazione con Coniglio Editore, lo scorso anno approda al mercato francese con il volume "Elves Dreams", un fumetto hard ambientato nel fantasy. Il primo numero uscito con Blanche ha un buon riscontro, ma poi la casa editrice francese toglie questo tipo di pubblicazioni dal catalogo. "Sto cercando di mandare in pubblicazione il secondo volume. Ho collaborato con Rainbow per WinX Club e Huntik e con la Pizzardi Editore o altre realtà francesi e americane per progetti più piccoli. Tengo dei corsi al WoW e all'Accademia di Brera. Lavoro molto con i privati".

Eliana Scozzero ci mostra PallidaMente 2011
 

Oltre a Davide Barzi, Eliana Scozzaro, 28 anni, è l'unica scrittrice del gruppo: "Per passione ho iniziato a buttare giù scritti, racconti, cercando di seguire nuove strade. Neil Gaiman, Ray Bradbury, Valerio Evangelisti, Clive Barker e Bianca Pitzorno sono tra i miei modelli. I miei racconti spaziano dal fantastico al gotico: a fine 2011 un mio scritto è stato pubblicato su Pallidamente della Felici Editore, poi ho pubblicato articoli di taglio storico mitologico su forum o riviste online. Sto lavorando ad un paio di serie che voglio proporre da settembre e assieme a Chiara Bracale sto aprendo un'associazione culturale di nome Thiliol che si occupi di eventi di tipo green, nuove pubblicazioni ecologiche, counseling e recupero di vecchie tradizioni come ad esempio l'uncinetto. Vorremmo recuperarle e al contempo aggiornarle modernizzandole".

Stefania Fiorillo alla scrivania
 

Stefania Fiorillo condivide con Luca Usai e Gianfranco Florio gli esordi con l'Accademia Disney: "A Napoli ho seguito un corso di animazione classica e disegno base e un corso di cartone 3D. Ho all'attivo collaborazioni con Minnie & Daisy, Cip & Ciop, vari lavoratori per bambini e studi e ricerche per nuovi magazine. Per la Disney mi occupo delle storie di Jack and the NeverLand Pirates e ho la speranza di entrare in Topolino. Extra ho lavorato alla creazione della mascotte di Green Vision e assieme a Fabrizio Petrossi alla serie di libri per bambini chiamata Bush Tales, pubblicata in Inghilterra".

Davide Barzi, infine, vi aspetta sul suo blog.

Vi aspettano il 9 maggio per un momento di festa, tra musica e fumetti.

DAL NOSTRO CANALE FUMETTI:

DK, dal Grande Diabolik 2013 un Re del Terrore ‘alternativo’

Tutti gli eventi a fumetti