Luca Boschi

Le sorelle Crepax ci provano con ‘Gloss’

Sulla rampa di lancio un graphic novel inusitato, illustrato dalle gemelle Rosa e Carlotta Crepax (già, il cognome suggerisce qualcosa)

27/01/2014
Le sorelle Crepax ci provano con ‘Gloss’

Lo so, i lettori di PostCardCult si attendono un primo post sulle FAQ de L'Opera Omnia di Romano Scarpa edita da Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport.

Avverrà quanto prima, forse “a stadi”. Nel frattempo, cambiando completamente genere, vale la pena di segnalare Gloss, giallo glam d’esordio della giornalista, press agent e pr napoletana Francesca Scognamiglio Petino, direttore responsabile del portale di informazione www.lovepress.it.

Questo romanzo diventa un graphic novel illustrato da due (di fatto) esordienti: Rosa e Carlotta Crepax, incrociate durante la ricerca di un artista dotato di sensibilità e, al tempo stesso, di uno spiccato senso dell’estetica e una particolare attenzione alle ultime tendenze. 

Gloss in versione graphic novel sarà presentato con una mostra i cui dettagli saranno esposti in conferenza stampa l’8 febbraio alle 11.30 al PAN, il Palazzo delle Arti di via dei Mille nel capoluogo partenopeo.

Rosa e Carlotta Crepax, il celebre cognome non inganna (anche se all’anagrafe c’è una “s” al posto della “x”), sono le nipoti del famoso Guido, autore della conturbane e algida fotografa Valentina Rosselli.

Le due sorelle gemelle hanno solo 23 anni e già collaborano da tempo con fashion brand prestigiosi e conosciuti in tutto il mondo come Trussardi, 7 For All Mankind, noto marchio di Denim, ma anche con realtà diverse dalla moda, come Ford (hanno disegnato per il lancio della nuova Ford Fiesta) e Topshop (per la collezione make up di Louise Gray). 

Nel loro blog, Illustrated Moodboard, disegnano di Chanel, Dior, Marc Jacobs e anche di stilisti meno noti ma originali e di talento come Nova Chiu, Bora Aksu, Ivana Pilja e Natasha Zinko. Brillante e glam, Illustrated Moodboard nasce nel settembre del 2010 e si presenta come un vero e proprio entusiasmante melting pot in cui linguaggi, arte, linee, colori e culture convivono in una perfetta e decisamente ben riuscita unione di moda e fumetto.

La particolare commistione tra alcune caratteristiche del fumetto manga (riveduto e scorretto) e lo stile tipico dell’illustrazione di moda potrebbero far pensare a Rosa e Carlotta Crepax come a delle pioniere di un nuovo stile, che qualcuno ha spericolatamente definito “manga glam”.

Tingono l’atmosfera di mistero e suspance il bianco e nero, e le tante sfumature di grigio (come la celebre trilogia al peperoncino) che danno spessore e profondità a volti e paesaggi. Una certa attenzione è dedicata all’atmosfera della storia e alla caratterizzazione dell’ampio cast di personaggi del romanzo.

La cura e l’eleganza nei dettagli degli outfit e nelle linee di acconciature e make up rivela la formazione delle due neocartoonist.

Accoumunabile a una sintesi grafica giapponesizzante è anche la grammatica visiva di Gloss. Spazi verticali e orizzontali si avvicendano in modo eterogeneo, eliminando completamente, in alcune tavole, il limite visivo rappresentato da  bordi e cornici, e lasciando in questo modo ampia libertà al percorso del lettore.

In questo post alcune immagini, tavole e foto delle autrici. Dall’alto: Rosa (a sinistra) con Carlotta Crepax e Francesca Scognamiglio Peti.

E... via nella lettura de L’Opera Omnia!

VEDI ANCHE:

Fantastiche Avventure Noir (parte seconda)

La ‘Scarpa Library’ e un cartonato di Carpi

I primi sei volumi del ‘capolavoro dei capolavori’ Disney!

Sul ‘Corriere della Sera’ l'annuncio: in arrivo una collana dedicata all’opera integrale di Romano Scarpa