Enzo Jannacci

Maurizio Rosenzweig, Prete Liprando e il giudizio di Dio

Non manca nessuno insommma per illustrare questa canzone firmata Fo-Jannacci!

12/11/2013
Maurizio Rosenzweig, Prete Liprando e il giudizio di Dio

Altra opera della mostra LA MIA GENTE - Enzo Jannacci, canzoni a colori. Quel genio di Maurizio Rosenzweig interpreta a suo modo le vicende del leggendario incontro tra il prete milanese Liprando e l'arcivescovo Grossolano. L'evento come solo Dario Fo sa fare, realmente documentato da cronisti del Medio Evo, è un misto di invenzione letteraria, teatro e gag comica. Grande Dario Fo e folle come sempre Enzo Jannacci.

Ecco qualche versione di "Prete Liprando e il giudizio di Dio".

Ed ecco una versione di Paolo Rossi che ha lavorato sia con Dario Fo che con Enzo Jannacci.

 

Maurizio Rosenzweig nasce a Milano il 22 novembre 1970. Inizia a lavorare maggiorenne nel campo della pubblicità; esordisce nel campo del fumetto con la fanzine “Macchia”, mentre la sua prima pubblicazione professionale avviene su "Fumo di China" con una storia di Federico Memola. In seguito collabora con Palumbo e Brolli, disegnando la miniserie di Ramarro “Terre Desolate”, e con Marcello Tonitelli per il pocket “Shanna Shock”. Rimane attivo nel campo dell’autoproduzione, disegnando il numero 1 del “Milano Criminale” di Cajelli e, in collaborazione con Andrea J. Pinketts, “Laida Odius”. Nel recente passato ha esordito come autore completo con l’originale serie autobiografica “Davide Golia” composta di tre volumi: “Mostri si Nasce” (Edizioni PuntoZero), “Demonio Amore Mio” (Edizioni Di) e “Charisma” (Edizioni Del Grifo). Attualmente è il disegnatore regolare più anarchicamente personale della serie “John Doe” (Eura).