Pseudostudio

Pseudostudio e SPAZIO36 – arte senza frontiere

Continua il percorso di Pseudostudio iniziato il 9 maggio per promuovere il fumetto e l'illustrazione come arte di rilievo nel tessuto culturale milanese.

08/07/2013
Pseudostudio e SPAZIO36 – arte senza frontiere

Sabato 29 e domenica 30 giugno Pseudostudio è stato ospitato con una mostra nello SPAZIO36.

Situato nel cuore di Milano, lo SPAZIO36 è una location open-space in un contesto di loft recuperati; su piano rialzato, il pavimento è di assi in legno bianco con 3 grosse finestre in stile loft lungo tutto un lato; di facile e diretto accesso per carico/scarico, è composto da due sale: una da 66 mq (con sala da trucco soppalcata e una cucina attrezzata per foto food) e una più piccola da 30 mq dotata di camerino. La struttura è climatizzata, cablata in fibra ottica e completa di impianto HI-FI. SPAZIO36 è ideale per riprese fotografiche o video, con la possibilità e comodità di utilizzo delle varie attrezzature messe a disposizione: luci, stativi, fondali…  Si adatta molto bene anche per: workshop, casting, corsi, esposizioni e mostre. Fabiano Ambu, Davide Barzi, Stefania Fiorillo, Gianfranco Florio, Maurizio Forte, Sergio Gerasi, Alessandro Mazzetti, Eliana Scozzaro, Luca Usai e Massimiliano Zazzi con la collaborazione degli studenti della scuola di fumetto di Bergamo, Michele Carminati, Luca Claretti e Alberto Locatelli hanno esposto un percorso della loro produzione professionale fatta di illustrazioni, pagine a fumetti, opere pittoriche e racconti letterari, integrandole nello spazio fotografico tra cavalletti, fondi, faretti e altri strumenti legati alla fotografia.

Il bianco ovattato e luminoso delle sale ha creato una perfetta cornice alle opere esposte: Daniel e Maria, gestori dello SPAZIO36 hanno una grande sensibilità e attenzione verso il linguaggio fumetto e verso tutti gli autori coinvolti, cosa che ha contribuito al successo dell'evento. Durante la serata i disegnatori Ambu, Florio, Gerasi, Mazzetti, Usai, Carminati e Locatelli si sono esibiti in un happening. Gli autori hanno dato vita ad immagini legate al fumetto in una commistione d'istinto e musicalità, una performance artistica che ha catalizzato l'attenzione dei presenti decretando la riuscita della serata. Visto il successo ottenuto da questo incontro tra fotografia e fumetto, lo Pseudostudio e lo SPAZIO36 si sono lasciati con l'intenzione di poter collaborare di nuovo su altri eventi. Vi lasciamo alle foto della serata di Daniel Patelli, buona visione.

Qui e qui trovi tutte le splendide foto. 

Link SPAZIO36