Editoria, Riviste, Pubblicazioni

La Grande Guerra ai Tropici, dal pallone alle bombe

Nel formidabile libro di Marco Sappino l'avvincente tournée sudamericana di Torino e Pro Vercelli del 1914

16/11/2015
La Grande Guerra ai Tropici, dal pallone alle bombe

Per conto delle edizioni Imprimatur, da qualche settimana è uscito un meraviglioso libro di storia, curato da Marco Sappino, già redattore capo de L'Unità e collaboratore di varie testate, oltre che consulente Rai. Il titolo, avvincente e affascinante, è "La Grande Guerra ai Tropici".

Si tratta di una descrizione dettagliata, frutto di intense ricerche, delle tournée sudamericane di Torino e Pro Vercelli nell'estate del 1914. In un'epoca in cue il football era ancora agli albori, i granata di Vittorio Pozzo e i bianchi di Giuseppe Milano, salpano dal porto di Genova per un'avventura che rimarrà loro impressa per il resto della vita, ma al loro ritorno in Europa saranno coinvolti nel tragico conflitto, dal quale molti di loro non faranno ritorno.
Definire "La Grande Guerra ai Tropici" un libro "calcistico" è assai riduttivo. Tratto da articoli di giornale rigorosamente selezionati e citati (su tutti lo splendido Sport del Popolo di Torino) e da fonti privilegiate quali i diari dell'accompagnatore torinista, avvocato Edgardo Minoli e del calciatore svizzero Ernst Peterli, il racconto non si limita a descrivere le partite e la loro preparazione, ma è un vero e proprio romanzo in cui dentro c'è di tutto: dagli aspetti dell'immigrazione italiana in Argentina, Brasile ed Uruguay, alle fasi iniziali della Prima Guerra Mondiale, da mini-biografie di personaggi famosi dell'epoca, come il tenore Tito Schipa e la cantante Rosina Storchio, fino alle fantastiche descrizioni della giungla amazzonica o dei porti delle principali città sudamericane in cui granata e bianchi fecero tappa.

Il narratore principale, manco a dirlo, è l'immenso Vittorio Pozzo, giornalista de La Stampa e futuro ct della Nazionale Italiana bicampione del mondo.

Aneddoti succulenti a bizzeffe, sempre nel rigoroso rispetto della fedeltà alle fonti. Il libro di Sappino è una vera miniera di notizie che invitano all'approfondimento culturale e nozionistico. E' sicuramente da collocare nell'olimpo dei testi storico-calcistici, insieme a "Dallo Scudetto ad Auschwitz" di Matteo Marani e ai formidabili volumi sulle storie di Fiumana, Ampelea e Triestina, curati da Luca Dibenedetto.

Per chi volesse acquistarlo, il libro (330 pagine) è disponibile in libreria al prezzo di 18 euro.
Per maggiori informazioni: imprimatureditore.tumblr.com/contatti