Film/Serie Televisive

‘Perfect Day’ - immagini, trailer e recensione in anteprima

Dolente cronaca dolceamara dalla Bosnia, nei cinema italiani da giovedì 10 dicembre

05/11/2015
‘Perfect Day’ - immagini, trailer e recensione in anteprima

Nella Bosnia del 1995, alla vigilia del cessate il fuoco della prima guerra sul suolo europeo dopo mezzo secolo, uno sconclusionato gruppo di operatori umanitari (l’apolide che non ha altra vita, la giovane idealista che vorrebbe sempre seguire il manuale, l’esperto di buon cuore ma senza troppe illusioni, più qualche affetto incrociato) deve togliere un cadavere da un pozzo per decontaminare l’acqua del villaggio locale. Ma naturalmente le cose in un Paese nel bel mezzo di un conflitto lacerante non sono così semplici anche soltanto per trovare una corda che sostituisca quella spezzatasi nel primo tentativo...

Per la prima volta alle prese con un cast internazionale, il 47enne regista madrileno Fernando León de Aranoa spara alto contro i caschi blu dell’ONU ma azzecca un paio di svolte narrative – sullo sfondo dell’atroce insensatezza della guerra, a partire dal romanzo Dejarse llover della vera cooperante Paula Farias – pur affastellando un po’ troppi luoghi comuni nel tracciare i personaggi, con cui si empatizza più che altro per la bravura degli attori (tutti in parte, con Benicio del Toro più perfezionato di Tim Robbins) e della colonna sonora furbetta ma efficace (Buzzcocks e X, ma anche Venus in Furs dei Velvet Underground e la cover di Sweet dreams di Marilyn Manson... fino ai titoli di coda con There is no time di Lou Reed), ad accompagnare scenari brulli della Spagna a simulare i disastrati Balcani.

“Al confine fra Etiopia e Somalia”, ha raccontato il regista, “un esperto di logistica australiano ci ha spiegato una volta che gli operatori umanitari si dividono in tre categorie: i missionari, i mercenari e i disadattati. Ci sono le persone che arrivano e vogliono salvare il mondo, persone che stando sul campo da anni come operatori professionisti e persone che hanno rimbalzato da una guerra all’altra per così tanto tempo che ormai non potrebbero fare nient’altro. In Perfect day ritroviamo tutti e tre i tipi”.

Più velleitaria, almeno in parte, un’altra dichiarazione d’intenti: “I protagonisti del film hanno la speranza e l’umorismo come baluardo contro la tragedia. Il genere del film è la vita stessa, come in una matrjoska: c’è un dramma dentro la commedia, dentro un road movie, dentro un film di guerra”. Comunque un’opera non inguardabile, che in questi tempi magri è già un buon risultato.

Di seguito il trailer in lingua originale (ma eloquente quanto basta) e alcune immagini:

PERFECT DAY
(A perfect day, 2015)

regia e sceneggiatura:
Fernando León de Aranoa

soggetto:
dal romanzo Dejarse llover di Paula Farias

personaggi e interpreti:
Mambrù – Benicio del Toro
B – Tim Robbins
Katya – Olga Kurylenko
Sophie – Mélanie Thierry
Damir – Fedja Stukan
Nikola – Eldar Residovic
Goyo – Sergi López

produzione:
Mediapro, Reposado Producciones, TVE - Televisión Española

durata:
105 minuti

distribuzione italiana:
Teodora Film