Sport e Marketing

Maglia Inter 2013 2014 in onore della prima Coppa dei Campioni nerazzurra

La seconda Ŕ tutta bianca; entrambe hanno il collo alla coreana

08/07/2013
Maglia Inter 2013 2014 in onore della prima Coppa dei Campioni nerazzurra

F.C. Internazionale e Nike hanno presentato le nuove maglie Home e Away per la stagione 2013-2014: messa da parte, grazie al cielo, la casacca rossa, le nuove versioni si ispirano alla città di Milano, casa di nerazzurri e capitale mondiale della moda.

Il design della maglia Home è deciso ed elegante: le strisce verticali presentano quest’anno un tono di azzurro che diventa nettamente più scuro. La larghezza delle bande richiama quella della storica maglia con la quale l’Inter di Herrera vinse, 50 anni fa, la prima Coppa dei Campioni della sua storia. L’attenzione sartoriale ai dettagli caratterizza l’intero kit: il collo della nuova maglia è alla coreana. Nella parte posteriore è stato posizionato un raffinato inserto ispirato all’abbigliamento d’alta moda. Inoltre la maglia ha due spacchi laterali con inserto in nero. I pantaloncini sono neri con una riga azzurra su ogni lato, i calzettoni abbinati presentano invece due righe orizzontali azzurre nella parte posteriore, sempre su sfondo nero.

Il design della nuova maglia Away è chiaramente inspirato ad un capo classico dell’abbigliamento maschile proprio con l’intento di offrire al Club una divisa sempre più elegante e raffinata. La maglia Away è dominata da un total look bianco interrotto dal colore azzurro del colletto e dalle due strisce orizzontali nere e azzurre nei bordi delle maniche. Anche in questa divisa è riproposta la novità del collo alla coreana con un inserto bianco nella parte posteriore. I pantaloncini abbinati sono bianchi con una striscia azzurra sul fianco, i calzettoni sono sempre bianchi con una striscia verticale nerazzurra sul retro.

La maglia Home e la maglia Away hanno raffigurata all’interno del collo la croce rossa su sfondo bianco, stemma della città di Milano, e sono in poliestere riciclato, ossia l'ormai tradizionale materiale che si ottiene fondendo tot bottiglie di plastica sono fuse in un filato che viene poi trasformato in poliestere riciclato e che permette di ridurre il consumo di energia fino al 30% rispetto alla produzione del poliestere classico. Dal 2010, Nike ha recuperato oltre 1,1 miliardi di bottiglie di plastica dalle discariche.